Copertina Francesca

Mi chiamo Francesca e voglio raccontarvi come Dio ha trasformato la mia vita.

Sono nata in una famiglia cristiana evangelica e, fin da piccola, ho sentito parlare di Gesù frequentando le riunioni di culto; ho avuto l’opportunità di frequentare anche alcuni campeggi organizzati dalle nostre chiese, in cui, oltre al gioco e al divertimento, ho potuto sentire personalmente la presenza di Dio durante le preghiere. Nonostante questo, durante l’adolescenza mi allontanai dalla chiesa, convinta che la vera vita fosse un'altra. Mi feci tanti amici che frequentavo assiduamente, il mio carattere estroverso mi aiutò a creare tante amicizie; lavoravo, studiavo, mi divertivo passando le mie serate nei pub e nelle discoteche; durante questi anni, misi Dio da parte. Abitando in un piccolo paese in cui tutti sapevano che la mia famiglia era evangelica, spesso mi veniva chiesto: “Ma te di che religione sei?” e la mia risposta era sempre: “Io non credo in niente!”.

Molte volte la sera, però, tornavo a casa e non mi sentivo felice, non riuscivo a capire perché mi sentissi così insoddisfatta, come mai le cose su cui avevo basato la mia vita non riuscissero a darmi quella gioia e quella pace che avevo sempre cercato. Pian piano mi allontanai dalle amicizie e dalle cose che facevo, lo Spirito Santo suggeriva al mio cuore che l’unico in cui avrei potuto trovare pace e gioia era Gesù, ma la mia natura ribelle e orgogliosa non voleva darGli ascolto, chiudendomi ancora di più in me stessa.

Anche se la mia vita era lontana da Dio, durante i periodi di difficoltà che la mia famiglia ha dovuto affrontare, come ad esempio la malattia o altre situazioni difficili, nel segreto della mia camera mi rivolgevo in preghiera a Dio affinché Lui intervenisse, ma poi continuavo a fare la vita di sempre.

Questo andò avanti per tanto tempo, ma il Signore è buono e continuò a bussare al mio cuore, finchè iniziai a leggere la Bibbia, a pregare Gesù e a frequentare la chiesa; il peso dei miei peccati diventava ogni giorno più pesante e opprimente, una delle mie più grandi paure era che il Signore poteva tornare da un momento all’altro ed io non sarei andata con Lui per godere della Sua Gloria per l’eternità. Finché un giorno, chiusa nella mia camera, pregai Gesù con tutto il cuore di aiutarmi, di perdonare i miei peccati e di liberarmi da ogni paura: sentii dentro di me una voce potente che mi diceva: “Inginocchiati e prega"; lo feci e, in un istante, il Signore mi salvò, perdonò i miei peccati, mi liberò da tutte le mie paure, spezzò i miei legami, tolse ogni peso e mi riempì di gioia, una gioia completa che non avevo mai provato.

Qualunque sia il peccato o il legame che ti stringe, sappi che NIENTE è impossibile a DIO! Pregai Gesù che mi liberasse dal vizio del fumo e, in un solo giorno, mi liberò completamente, la sera buttai via il pacco di sigarette e non ne sentii mai più il bisogno.

Da quel giorno Gesù è sempre rimasto accanto a me, ho affidato la mia vita a Lui e so che, qualsiasi cosa permetterà, Lui guiderà ogni circostanza. Anche se le difficoltà non mancano, Dio non fa mai mancare la sua pace; nonostante i miei sbagli, Dio è sempre pronto a perdonare chi si avvicina a Lui con tutto il cuore. Ringrazio Dio per avermi perdonato e avermi fatto una sua figliola. L’unico consiglio che posso darti è di cercare Gesù e di leggere la Bibbia, di sicuro Egli ti risponderà.

Cercate il Signore mentre lo si può trovare; invocatelo mentre è vicino”. Isaia 55:6 Dio vi benedica!

Francesca Rossi
2020