Diamante

COME DIO MI LIBERO' DALL'IDOLATRIA

Mi chiamo Diamante e, in questa breve testimonianza, voglio descrivervi come Dio ha cambiato la mia vita.Sono nata e cresciuta in una famiglia cattolica non praticante, ma all'età di 6 anni i miei genitori mi fecero adottare da mia zia ex suora; con lei non facevo altro che pregare secondo l’insegnamento cattolico e mi riempiva di santini ovunque. Nonostante fossi molto piccola, sentivo forte la mancanza dei miei fratelli e delle mie sorelle, così, dopo un po’ di anni, i miei genitori mi vennero a riprendere. All’età di 14 anni andai a vivere da mia sorella; cominciai a lavorare e la mia devozione ai santi e alle statue continuava.

Nel 1993 mi sposai con un uomo che non conoscevo bene, infatti non sapevo quale fosse stata la sua vita prima di incontrarlo, così, successivamente, si rivelò che si drogava. Nel 1995 ero nella prova più difficile, con un marito tossicodipendente e, tutte le notti, rivolgevo le mie vane preghiere alle statue, che non potevano né sentire né parlare, ma un giorno fui guidata dal Signore.

Mio marito mi parló di una chiesa evangelica, di un'esperienza che aveva fatto con Gesù, dal quale poi, dopo 1 anno, si era allontanato. 

Una domenica ci recammo insieme in questa chiesa evangelica: mio marito mi spiegò un po’ il modo di pregare di queste persone e mi disse di non impressionarmi, ma di chiedere direttamente a Dio. Come primo impatto non comprendevo, mi sembravano tutti esaltati, non avevo mai sentito innalzare preghiere e glorificare Dio, così chiusi gli occhi e dentro di me chiesi al Signore di farmi comprendere se era questa la verità! In quello stesso istante una mano mi toccò e mi disse: “Sì, figlia mia!”. Mi sentii un fuoco che ardeva dentro e iniziai a pregare anche io, innalzando e pregando il Signore. Da  quel giorno Lui non mi ha mai abbandonata, anche se adesso vivo nella prova: sono una non vedente dal 2014, prima ero una ipovedente, ma Dio ha aperto gli occhi del mio cuore. C’è un verso della Bibbia che mi edifica e che voglio condividere con tutti voi; è scritto in Giosuè 1:5 :

“Nessuno potrà resistere di fronte a te tutti i giorni della tua vita; come sono stato con Mosè, così sarò con te; io non ti lascerò e non ti abbandonerò”.

Diamante Maggio
2020