Cattive Notizie

Locandina

A volte, girando in bicicletta, o alla guida del mio motorino, nelle fredde mattine d'inverno, o nelle tiepide giornate primaverili, mi è accaduto spesso di considerare, come sia bella la città alle prime ore dell'alba, quando le attività sono appena aperte (negozi, bar e botteghe), quando il profumo del caffè esce dai bar e l'odore della vaniglia nelle paste esce dalle pasticcerie. Tante persone assolvono al rito della "colazione al bar" col giornale nelle mani, fra un morso alla pasta e un sorso al cappuccino. Davanti alle edicole, quasi ovunque però, mi è capitato di considerare i titoli delle locandine: quasi sempre un elenco puntiglioso di "cattive notizie": morti sospette, violenze e stupri, delitti strani, quasi a far si che la cornice del quotidiano vivere debba essere solo e per forza un solito riquadro di "brutte notizie", accompagnati però da una squallida impotenza!
Se chiediamo al barista di turno, al collega ritrovato, "come mai leggiamo sempre e solo brutte notizie", ci sentiamo rispondere: "ma queste fanno notizia, così vendono più giornali e riviste, quasi a considerare che una BUONA o le BUONE, notizie, non siano NOTIZIE! Come è triste tutto ciò. Mi viene allora in mente, per consolare il mio cuore, una buona notizia che posso leggere in un BUON LIBRO e che considero tuttora "IL LIBRO DEI LIBRI"... La Bibbia!!"Nel principio era la Parola, la Parola era con Dio, e la Parola era Dio (Giovanni 1:1)", ed ancora più avanti nella lettura, "e la Luce splende nelle tenebre, e le tenebre non l'hanno sopraffatta (Giovanni 1:5)" ed ancora "a tutti quelli che l'hanno ricevuto Egli (Gesù) ha dato il diritto di diventare figli di Dio: a quelli, cioè che credono nel Suo nome (Gesù)..."
E potrei andare avanti, elencando altre bellissime "buone notizie", come quella che Gesù mi, ci, ama veramente, senza riserve o sotterfugi, tanto da dare la Sua vita per me e per altri che credono. Oppure che presto ritornerà e porterà con sé, coloro che lo hanno ricevuto, nel Suo meraviglioso regno, fatto di pace e d'amore!

Oppure, ancora, che guarisce, salva, libera dai legami del diavolo e dalle depressioni che il mondo crea, donando pace e sollievo! E ce ne sono tante, e tante altre di BUONE NOTIZIE, che mi piacerebbe leggere nelle locandine delle edicole, nei giornali, sui tavoli del bar o nei discorsi della gente. E se qualcuno obiettasse, ...ma "quelle" non faranno notizia, non "tirano".. .obietterei ...forse,...ma salvano e liberano, perché è "la verità che ci fa veramente liberi" e non il conoscere gli scandali, le brutture che provoca il peccato! Che Dio ci dia grazia di essere sempre portatori di buone notizie e soprattutto della buona notizia per eccellenza:"Gesù salva, libera e battezza, e... ritorna!"