ma cosa faccio?

 

Eccoti qui, a cercare di capire cosa stia succedendo in questo surreale periodo! Scuole sospese, locali di ritrovo sigillati, chiese chiuse e limitazioni nei trasporti.

No, non sei in dittatura ma è la condizione imposta dall’emergenza Coronavirus. È un fatto a cui non siamo stati preparati: ci ha colti alla sprovvista, è vero, ma non per questo dobbiamo farci prendere dal panico! 

Come credenti, sappiamo che ogni cosa è sotto il controllo di Dio e che tutto coopera al bene di quelli che Lo temono. Ma sei proprio sicuro che questo sia un periodo completamente negativo? Concedici due minuti e ti diremo cosa potresti fare per far fruttare al meglio il tuo tempo libero.

 

Prega

In una società frenetica, dove la routine quotidiana per poco non ci lascia nemmeno il tempo per dedicarci alle cose importanti, questo è il momento giusto per ritrovare quella chiave della cameretta segreta, dove poter stabilire più saldamente il nostro intimo dialogo con il Signore.

Nella nostra intercessione, possiamo impegnarci a presentare davanti al trono di Dio il personale sanitario e i volontari, le autorità mondiali, la chiesa perseguitata, i contagiati da coronavirus, senza dimenticare i nostri cari e le nostre comunità.

Prega maggiormente, prega più intensamente, ritagliati uno spazio di tempo nella tua giornata da dedicare totalmente al Signore. Ha Egli la priorità nella tua vita?

 

Leggi

Puoi dedicarti ancora di più alla lettura e alla meditazione della parola di Dio, preoccupandoti di metterla in pratica nella tua vita quotidiana.

Puoi approfondire la storia dei personaggi biblici, studiando i loro comportamenti e il modo in cui Dio si è usato di loro, comprendendo quello che Dio vuole da te in questo tempo avverso.

Ricorda che la fede viene da ciò che si ascolta (Romani 10:17) e noi vogliamo dare ascolto alla parola di Cristo. Così facendo, avremo la forza per andare avanti e guardare ad ogni ostacolo con piena fiducia.

 

Relazioni umane

Le relazioni sono importantissime nella nostra vita; non si può essere realmente felici senza avere buone relazioni (prima fra tutte quella con Dio). Approfitta del tempo che hai per accrescere il legame con i tuoi cari; le relazioni familiari, in special modo, sono quelle che influenzano maggiormente la nostra vita. Potete anche riunirvi insieme per lodare e pregare Dio.

Se invece non hai un buon rapporto con i tuoi familiari, chiedi a Dio di stendere la Sua mano sopra la tua casa e vedrai i Suoi miracoli!

Sembra quasi un paradosso, ma, in questo momento, con i tanti strumenti di comunicazione si possono coltivare amicizie che in tempi normali forse trascuravi per i tanti impegni.

 

Testimonianza

Non lasciarti distrarre da ciò che accade intorno a te, ma continua a testimoniare di quello che Gesù ha fatto nella tua vita.

Anche se in questo periodo non possiamo avvicinarci alle altre persone per ovvie norme preventive, possiamo comunque dare la nostra testimonianza di buoni credenti, rispettando le regole e i divieti imposti dal Governo, poiché la buona reputazione è da preferirsi alle molte ricchezze (Proverbi 22:1). Puoi però arrivare alle altre persone usando i social nel modo giusto, condividendo con gli altri il dono che Dio ha fatto per ognuno di noi.

 

"Se il mio popolo, sul quale è invocato il mio nome, si umilia, prega, cerca la mia faccia e si converte dalle sue vie malvagie, io lo esaudirò dal cielo, gli perdonerò i suoi peccati e guarirò il suo paese”. (2 Cronache 7:14)


 

 

Ecco alcuni link utili per saperne di più sul nuovo Covid-19:

Norme dal Ministero della Salute

http://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/archivioNotizieNuovoCoronavirus.jsp

http://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/dettaglioFaqNuovoCoronavirus.jsp?lingua=italiano&id=228

Sintomi cura e contagio

https://m.my-personaltrainer.it/salute-benessere/coronavirus.html

Autocertificazione 

https://www.interno.gov.it/sites/default/files/allegati/nuovo_modello_autodichiarazione_26.03.2020_editabile.pdf

Altro

http://www.salute.gov.it/nuovocoronavirus

 

 

 

 

Ti è piaciuto questo articolo? condividilo!