Coro Comunità di Rimini

Una cosa ho chiesto al Signore e quella ricerco: abitare nella casa del Signore tutti i giorni della mia vita, per contemplare la bellezza del Signore e meditare nel Suo tempio” (Salmo 27:4)

Il Signore è la mia forza e il mio scudo: in Lui si è confidato il mio cuore e sono stato soccorso; perciò il mio cuore esulta e io lo celebrerò con il mio canto” (Salmo 28:7)

La Parola di Cristo abiti in voi abbondantemente, ammaestrandovi  ed esortandovi gli uni gli altri con ogni sapienza, cantando di cuore a Dio, sotto l’impulso della grazia, salmi, inni e cantici spirituali” (Colossesi 3:16)

Cari in Cristo, anche quest’anno vogliamo testimoniare con il canto e la lode, quanto sopra descritto: la volontà di stare nella casa del Signore, il riconoscimento che Lui è la nostra forza e il nostro scudo.

coro 4

Fare “CORO” in una comunità cristiana evangelica è una bella testimonianza di servizio e di lavoro di squadra.

Il libro dei Salmi nella Bibbia, con 150 Salmi, testimonia l’importanza di lodare il Signore insieme, evidenziando i vari momenti che ci impegnano nella vita (le vittorie, le sconfitte, le paure, gli scoraggiamenti, la creazione…)

Il Salmo 150, “Lode suprema a Dio”, riassume in 6 versi, l’importanza della Lode a Dio, sia cantata che con gli strumenti. 

Vogliamo ringraziare il Signore, per l’opportunità che ci offre di servirLo anche con questo strumento.

Chi decide di farne parte, si deve impegnare ad imparare le parti, a frequentare le prove, a stare vicino a credenti.

Ma si impara la comunione nel servizio: e dopo essere arrivati stanchi, magari pieni di tanti problemi della giornata, nella lode al Signore, ristoriamo la nostra anima, i nostri cuori e ce ne andiamo a casa rallegrati ed in pace.

Non siamo professionisti: molti non conoscono le partiture, la musica, ma cominciare con una buona intonazione è già sufficiente.

Questo non vuol dire che non vogliamo migliorarci e perfezionarci.

Ma quando abbiamo dato al Signore i nostri 5 pani e 2 pesci, Egli li ha trasformati abbondantemente a Sua lode e gloria edificando la chiesa locale.

Che dire: non è sufficiente in un coro evangelico sapere bene gli elementi della musica, anche se dovrebbe essere basilare. Molti non hanno avuto l’opportunità di studiare musica e dovranno avere pazienza per studiare di più degli altri.

Ci vuole tanto amore cristiano, tanta preghiera, e perché no….. pazienza anche verso il Direttore del coro, perché possa essere guidato dal Signore nella scelta dei brani, negli arrangiamenti, e nel coordinamento degli iscritti.

Anche quest’anno, ci metteremo all’opera, sapendo che questo servizio è per il Re dei re e Signore dei signori, Cristo Gesù, che ha dato la Sua vita per la nostra salvezza.